Consulenza legale organizzativa e software di supporto per l’esercizio di autovalutazione dei rischi di riciclaggio e finanziamento del terrorismo richiesta da Banca d’Italia e dalla IV Direttiva

 

indice_con_autovalutazioneaml

 

 

Schermata 2017-07-11 alle 09.22.33

 

IL VALORE AGGIUNTO FORNITO DA SP CONSULTING

Muovendo dalle indicazioni di Banca d’Italia, tenuto conto delle Raccomandazioni del GAFI e delle disposizioni della IV Direttiva, SP Consulting ha costruito un framework per la conduzione del risk assessment a livello di intermediario.

La struttura del modello di autovalutazione proposto da SP Consulting comprende:

  • analisi dell’esposizione ai rischi di riciclaggio e finanziamento del terrorismo
  • analisi dei presidi posti in essere, ossia valutazione di vulnerabilità
  • determinazione dell’esposizione al rischio residuo ossia al profilo di rischio attuale dell’intermediario.

Il modello proposto da SP Consulting per l’autovalutazione risponde a logiche di ripetibilità, secondo un approccio oggettivo e documentato. Il processo segue uno schema quali-quantitativo che consente di pervenire ad un giudizio finale per la stima del rischio residuo che sia affidabile e che poggi su una robusta struttura concettuale.

AUTOV.1

SP Consulting propone una metodologia, da calibrare in funzione delle specificità della banca, che parte dalle indicazioni fornite dalla Vigilanza e giunge ad una robusta e affidabile valutazione del rischio in tutte le fasi del progetto:

  1. Analisi AS IS
  2. Calibrazione del modello metodologico
  3. Rischio Inerente
  4. Analisi vulnerabilità dei presidi
  5. Rischio Residuo
  6. Predisposizione Relazione
  7. Action Plan